Possibilista.

Forse dovrei solo accontentarmi di quello che sono, ma che vuol dire accontentarsi? Non è che un pensiero sterile, una morte consumata lentamente; 

Non resta che superare se stessi, e quindi forzare instancabilmente i propri limiti, ammesso che siano ancora visibili.

Credo di essermi assuefatto ai miei limiti, urge una reazione motivata e motivante, una spinta verso il possibile, oltre le mie reali  possibilità’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: