Tra finzione e realtà

Un giorno qualunque, un uomo penso’ ” la verità e’ curva”, ed ecco come in un sol colpo ogni realtà ordinaria venne smantellata, così ogni pregiudizio venne grattato via come vecchi e consunti strati di vernice, ma è forse cambiato davvero qualcosa? In realtà non e’ cambiato proprio nulla e tutto ciò di cui ho scritto non e’ stato altro che il sogno di un visionario. L’uomo ordinario sentenzia ” la verità e’ quadrata” e, così il mondo sembra essere ritornato nei propri cardini, tutto è al proprio posto, tutto è in ordine, non e’ dunque nemmeno necessario pensare, poiche’ tutto è già scritto e pre-ordinato, che sia, forse, la sintesi del processo umano di burocratizzazione ? A rintoccare l’ordine delle cose e del tempo e’ l’orologio biologico, ma i cui meccanismi e gli ingranaggi non sono più naturali, bensì meccanici: il ciclo di vita dell’uomo e’ quello burocratico, tutto tecnica e famiglia, tutto ai tempi giusti; questo mondo e’ regolare come un orologio, tuttavia una sparuta minoranza vive all’ombra di questa grande torre ed il suo grande orologio meccanico, cosa vuol dire essere “umani”? cosa vuol dire spogliarsi di ogni condizionamento di pensiero e raccogliere in se’ tutte le visioni prospettiche del mondo? Forse banalmente potrebbe voler dire smettere di indossare i panni dell’uomo medio, giacché anche il più mediocre di essi non e’ altro che uno snob e un arrampicatore sociale, oppure desidera diventarlo.

20140801-022131-8491760.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: