In-dividui (A)sociali

Mi chiedo se saremo mai davvero liberi avviluppati come siamo a quella cortina spessa del bisogno. Il centro essenziale del nostro se’ e’ diventata una patina vischiosa ed è scivolato ovunque; ad un certo punto abbiamo ricoperto lo strato superficiale della nostra identità di un manto sottile: siamo esseri sociali. Chiunque voglia ricondurre questi miei pensieri sconnessi ad un ancor più rousseauiano stato di natura e’ lontano mille miglia. Ma cosa vuol dire essere “esseri” sociali?  Nient’altro che svestire i panni dell’in-dividuo, di colui che, pur nella contraddittorietà delle sue istanze interiori, e’ indiviso= e’ forgiato tutto di un pezzo nella sua singolarità, costituisce il suo unicum imperfetto. Smettiamo di essere individui per vestire i panni della formica operaia, la quale riconosce se stessa solo all’interno di un sistema codificato di regole sociali, poiché, al di fuori di esse, socialmente si smette di esistere, semplicemente s’esiste, questo e’ tutto. Mi verrebbe quasi da dire – sento un groppo alla gola, le parole si solidificano, costituiscono grumi- che se il mondo non fosse altro che una nostra rappresentazione, sarebbe niente di meno che una rappresentazione sociale. Che cosa ho scritto? Recitiamo le nostre esistenze come se le avessimo mandate giù a memoria; siamo lo sputo rappreso di processi educativi vecchi di migliaia di anni. Sarà forse vero?   Non saprei proprio rispondere , ma questo pensiero mi ha appena sfiorato quando, a colpi di martello, ne ho sfrondato le ancor cementificate fondamenta. Sembra proprio che questo istinto demolitivo e sadico  sia l’istanza naturale, e ancor infantile, della mia personalità. Tutto e’ da rifare. Tutto e’ da ricostruire. Resta solo un punto di domanda…

Annunci

4 Risposte to “In-dividui (A)sociali”

  1. Per me non è pensabile vivere solo in uno stato caotico d’esistenza sociale. Si perderebbe completamente se stessi e il senso stesso dell’esistere come individuo. Così l’oscillare tra lo stato sociale e a-sociale mi pare quasi un gioco… Un fuoriuscire da se stessi per incontrare l’altro, il diverso, e un rientrare in se stessi per rielaborare, incontrarsi nuova-mente. La differenza dei punti di vista è una grande ricchezza, ma lo è maggiormente se si preserva il proprio. L’individuo così è in divenire, può vivere la sua naturale condizione sociale rimanendo però se stesso.

    Liked by 1 persona

  2. Sono perfettamente d’accordo con te, tuttavia resta da capire in quale misura si possa raggiungere questo equilibrio ( il gioco a cui hai fatto riferimento), pur sempre precario; il più delle volte si finisce per annullare se stessi, o meglio la dimensione più autentica di se stessi.

    Mi piace

  3. Trovo sia molto interessante la tua idea di un io in perenne divenire capace di plasmare continuamente se’ stesso nella maniera, e nella misura, in cui faccia esperienza della realtà al fuori di se. Però, come sosteneva un filosofo di mia conoscenza: bisogna essere un mare per accogliere un sudicio fiume senza diventare impuri. Insomma, credere che ogni esperienza “sociale” possa essere un’occasione di crescita interiore e’ poco verosimile e quindi operare una certa “selezione” sembrerebbe l’unica via percorribile per preservare se stessi…

    Mi piace

    • Si è vero, lo penso soprattutto pensando a determinati tipi di esperienze e conoscenze. Col preservare il proprio io, pur osservando il diverso negli occhi, intendevo proprio sottolineare la necessità di una selezione. Dev’essere una “ricchezza” appunto non devono derubarti di te stesso… Hai fatto bene a sottolinearlo!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: